Loro crescono e tu non te ne accorgi

La cosa più difficile per me è percepire la crescita delle mie figlie. E penso sinceramente che il vero problema attuale sia proprio questo. E se già adesso ci sono questo tipo di problemi non oso pensare a quando inizierà l'adolescenza. Forse sono ancora in tempo per rimediare. Ma se non percepisco che le mie figlie crescono come ho fatto ad accorgemene? Ne avevo già parlato in un altro post, ed oggi voglio approfondire l'argomento.

2010 mi prende per mano

Avete presente quando prendete per la prima volta la mano di vostra figlia/o. E´un momento che rimane impresso nella mente. Una manina così piccola in confronto alla tua. Una manina che di solito ti stringe un dito e che ha la forza di annullare tutto quello che è intorno a te. Io me lo ricordo bene. Quella manina me la ricordo bene anche se sono passati più di 8 anni. Quella stessa manina, che tutto ad un tratto si avvicina e ti prende per mano. Così. Senza un motivo. Solo per camminare insieme. Quella manina che hai stretto per non farla scappare quando iniziava a camminare da sola. Quella manina che hai chiesto con insistenza, perchè le strade sono pericolose. Quella manina che oggi non chiedi più, perchè ormai è abbastanza grande. Adesso che non la chiedi arriva. E quando ti prende la mano ti chiedi: "dove è finita quella manina?". La manina è oramai una mano. Anche se è ancora una bambina non posso più chiamarla manina. Una mano. Forte e sicura. Come lo è lei, ma io non me ne accorgo.

2013 mi da un disegno

Avete presente quando ricevete in regalo i disegni fatti dai vostri bimbi. All'inizio sono dei pastrocchi. Te li danno e tu dici "bello che cos'è?". E loro ti raccontano quello che hanno disegnato. La loro fantasia supera la loro abilità. Ed è bello così. Poi un giorno arrivano ti danno un foglio e ti dicono "Per te". Tu lo prendi e la frase da dire è già pronta "bello che cosé?". Invece lo prendi, lo guardi, e non sai cosa dire. Poi chiedi "Lo hai fatto te?" e lei con orgoglio dice "SI". Non devi più chiedere cosa è, devi semplicemente dire "bello". Le mie bimbe disegnano tantissimo. Ed anche molto bene. 2013 nel suo crescere all'ombra della sorella maggiore, riesce a volte a far vedere ciò che è. In un disegno. In un lavoretto. In un esercizio fatto, perchè vuole fare i compiti come la sorella. E così scopri che disegna molto bene, che sa già fare i conti, e non ha nessun problema con gli esercizi di logica delle scuole elementari.

2016 chiacchera

Avete presente quando i vostri bimbi dicono le prime paroline. Ecco in questo ultimo mese 2016 ha preso il via. Non con le paroline, quelle c'erano da un pò. Ma con i discorsi, i racconti e le chiaccherate. Lei parla, parla, parla e fa un sacco di domande. La fase dei perchè non era un pò più avanti con l'etá? Comunque è un vero piacere ascoltarla. Una nanetta così piccola che chiacchera riesce a trasformare una giornata di merda in una giornata meravigliosa.

E voi come capite che i vostri figli crescono?

Commenti

Post popolari in questo blog

UN RIGIDO IMBECILLE

DISCUSSIONI

APPARENTI APPARENZE