Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2018

SENTIRSI UN PORTIERE

Immagine
In questo ultimo periodo mi sento un portiere (sportivamente parlando), un estremo difensore (da cosa poi?). Detta così questa affermazione non ha molto senso, cerco quindi di spiegarvi questa mia sensazione. In una squadra, sia questa di calcio, hockey, pallamano, pallanuoto, etc. ho sempre visto il portiere come il ruolo più indispensabile. Si può fare a meno dell'attaccante, del centrocampista, dell'ala, del difensore, ma il portiere serve sempre. Anche nelle partitelle con gli amici serve il portiere. Nessuno vuole farlo, ma qualcuno deve farlo. A me non è mai piaciuto fare il portiere perchè è noioso e poi ti arrivano delle gran pallonate o dischettate (a volte la preoccupazione maggiore era evitare di farsi male piuttosto che parere). Ecco in questo ultimo periodo cerco di evitare di farmi male (e fare male).
LA METAFORA DELLA SQUADRAMa di quale squadra sto parlando, beh della squadra famiglia. Ho sempre visto la famiglia come una squadra dove tutti collaborano per portar…

BUON NATALE

Immagine
Oggi gli auguri di Buona Natale sono diretti alle mie tre bimbe (anche se non sanno dell'esistenza di questo Blog).
Buon Natale 2010, che mi fai sempre arrabbiare, e mi regali ogni giorno attimi di rara bellezza.
Buon Natale 2013, che urli e piangi per qualunque cavolata, ma che hai un sorriso che mi fa dimenticare quanto rompi le scatole
Buon Natale 2016, che ripeti cento volte le cose, che fai mille domande, che sei dolce come una cioccolata calda dopo una camminata sulla neve.

E poi quest'anno voglio fare un augurio di buon natale a tutti i papà imperfetti.

A tutti i papà come me.

Quei papà che si sentono inadeguati, che non sanno cosa fare, cosa dire, che sbagliano ogni giorno, ma ogni giorno ci privano ad essere un buon padre per i loro figli.

A tutti i papà che sanno scrivere i loro sentimenti, ma quando parlano sono un disastro.

Buon natale a tutti voi.

MANI IN PASTA

Immagine
Alle mie bimbe piace stare in cucina. Appena iniziamo a cucinare vengono sempre ad aiutare. A 2010 piace cucinare, ma deve fare tutto da sola (l'unico problema è che non ho una cucina industriale, un supermercato a disposizione e nemmeno l'addetto alle pulizie). A 2013 piace cucinare ed apprezza fare le cose insieme. 2016 è in fase faccio io, quindi potete immaginare. Dicembre è per noi il mese dei biscotti di Natale. Mia moglie entra in fase produzione, e la sera è dedicata alla preparazione dei biscotti (mentre sto scrivendo sta preparando le Haselnusssterne)

UN TAVOLO, 5 PERSONE, 5 FORMINE, UN IMPASTODomenica pomeriggio è stata dedicata alla produzione dei biscotti con l'aiuto delle bimbe. Non tutti i biscotti natalizi hanno una preparazione adatta ed adeguata alle capacità dei bambini, ma ci sono alcuni impasti che si prestano ad essere utilizzati anche dai bambini. Ci siamo messi tutti quanti intorno al tavolo, abbiamo scelto 5 formine, ed abbiamo iniziato a riempire l…

PREPARARSI AL NATALE

Immagine
Il Natale è una festa molto importante e bella per i bambini (ed anche per noi genitori), peccato che con il passare del tempo si stia “modernizzando”. Io sono uno che rispetta molto le tradizioni. Avete presente quando nevica e tutti i rumori vengono attutiti, ecco quella è per me la colonna sonora del Natale. Avete presente la luce di una candela, ecco quella è per me la scenografia del Natale. Avete presente i canti tradizionali, ecco quelli sono per me i dialoghi del Natale. Non so se sono riuscito a farvi capire cosa è per me il Natale, ma mettete insieme le tre cose prima descritte ed uniteci lo stare in famiglia, ed avete ottenuto il mio Natale.

COME PREPARARSI AL NATALEFatte queste noiosissime e poco condivisibili premesse, vi voglio raccontare cosa mi sono inventato quest’anno per preparare le mie bimbe al Natale e creare quell’atmosfera di magia che tanto mi piace. Premetto che anche alle mie bimbe piace l’idea di Gesù bambino che porta i doni, di San Nicolò che porta i dolc…

GUARDARLI RIDERE

Immagine
L'altra sera abbiamo guardato "Una notte al museo", e la statua dell'isola di pasqua ha avuto un notevole successo. Adesso è un continuo "Ehi tu scemo scemo dare a me gomma gomma!" e giù a ridere. Quando vedo le mie figlie ridere insieme sono felice, sono quelle scintille di gioia di cui parla Silvia nel suo blog. Io quei momenti li vorrei avere sempre, almeno uno al giorno, e forse ci sono anche, ma il mio più grande desiderio è che quei momenti cancellino tutti gli scleri, le urla, i pianti, il nervosismo che spesso accompagna le giornate.


UN PICCOLO (GRANDE) DESIDERIOVisto che siamo in periodo natalizio, questo sarebbe il primo desiderio della letterina a Gesù bambino. Una risata come fonte rigeneratrice, con effetto energizzante, e più importante con effetto si gira pagina e si va avanti. Credo di averlo scritto più volte nel blog di come si è abituati a dare estrema importanza alle cose negative. Mentre si danno per scontato le cose positive. Invertiam…

Dettagli che li fanno crescere

Immagine
Era da un po' che 2010 chiedeva a modo suo una nuova cartella per la scuola. Continuava a lamentarsi che era pesante anche da vuota, che era grande ma non ci stava dentro niente, che le bretelle erano strette etc etc. Insomma aveva attuato il suo piano per convincerci a comprargli uno zaino. La cartella era superata. E' da piccoli. Lei voleva lo zaino.



La cartellaQuando ha iniziato le elementari da bravi genitori alla prima esperienza con il mondo scuola ci siamo informati, abbiamo scrutato negozi, siti internet, ed alla fine avevamo scelto la cartella. Poi 2010 ha scelto il modello. Ovviamente la cartella era ergonomica, di quelle che distribuiscono il peso correttamente, etc, etc. Praticamente quelle cartelle fatte per i genitori (che costa un botto) ma che ai bimbi dopo un po gli fanno un po schifo. In fin dei conti sono stato bambino anche io ed un po' di ricordi li ho ancora. Con me l'era dello zaino è arrivata alle medie. Con 2010 è già arrivata.
Lo zainoAllora ha …